Come la polvere

Come la polvere sui mobili
della mia stanza
nell’abbandono residuo
resti parte di tutto
negandomi alla chiarezza
chiudo le tende alla luce
dall’alto mi osserva
l’irraggiungibile poesia che sarà
corde che vibrano musiche
nel silenzio telepatico
che solo io riesco ad ascoltare

(C) Trilce Marsh Vázquez.

Questa voce è stata pubblicata in click interpretativo, poesia. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Come la polvere

  1. jalesh ha detto:

    Molto originale e particolare questa tua interpretazione sullo scatto originale di Kalosf. bravissima

    Piace a 1 persona

  2. tinamannelli ha detto:

    E’ sempre bello leggerti, riesci a dare delle interpretazione davvero singolari. Questi versi sono molto ma molto belli che ben si adattano allo scatto di Kalosf. Complimenti

    Piace a 1 persona

  3. lulasognatrice ha detto:

    Bellissimi versi, sullo stupendo scatto di Kalosf!

    Piace a 1 persona

  4. Rosemary3 ha detto:

    Originalissima interpretazione dello scatto di Kalosf…
    Ros

    "Mi piace"

  5. 65luna ha detto:

    Intensamente Trilce! Bella,65Luna

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...