Nell’ombra

Se guardo l’istante
mi accorgo di aggrapparmi
a questa solitudine.

Vezzeggio il pensiero
stornando pozze scure
di attimi che vorticano.

Mulinelli di tristezza
misti di melanconie
prive di identità.

Eppure vivo
dentro questi istanti ripetuti
ormai scarne fronde di alberi autunnali.

Spezza il disagio quel frammento
di raggio di sole che fugace percorre
il labirinto dei miei pensieri costipati.

[E la solitudine è una gettata d’edera che sale.]

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Nell’ombra

  1. jalesh ha detto:

    La chiusa favolosa, versi stupendi sulla brutta bestia che è la solitudine. Complimenti Rinaldo bisous

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Bellissimi versi e una chiusa stupenda. La solitudine non è una bella cosa. Stupendo leggerti. 🙂

    "Mi piace"

  3. oddonemarina ha detto:

    Bisogna fare i conti anche con lei… versi bellissimi ciao Rinaldo 🙂

    "Mi piace"

  4. Rosemary3 ha detto:

    Con abilità ti destreggi tra metafore che rendono intatto l’incanto dei tuoi pensieri…
    Ros

    "Mi piace"

  5. lulasognatrice ha detto:

    Ma è stupenda…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...