Umile fontana

Da un dipinto di Grazia Annicchiarico

T’accosti silenziosa in ogni tempo

omertosa reciti il canto della vita

sgorga sincera l’acqua nella sua essenza

tra le tattili dita al suo avvicinare.

Il tuo nobile cuore effonde candido dire

nel cielo illuminato dallo splendore

tra i profumi in aleggio

di mimose alla fonte

nel libro aperto ai giorni

elargiti con amore.

Umile fontana, figura elegante

accetti d’ogni essere le protese mani,

continua nello spazio la recente memoria

postata lì ancora e per sempre nella storia

… e tu pronta sei nonna

con la vegliarda tua età

a colmare la brocca della tua esistenza

tra i ricordi mai a sfiorire

dell’essere tu grande

nel mondo delle verità.

Giovanni Monopoli

Copyright © poesie mie: Giovanni Monopoli

Questa voce è stata pubblicata in Petalo del Passato, poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Umile fontana

  1. jalesh ha detto:

    Ottima interpretazione del dipinto di Grazia Annicchiarico eccellente descrizione della fontana che nel passato era il conduttore d’acqua e anche le nonne si accostavano con la brocca a riempirla d’acqua espresso in versi stupendi. Complimenti

    "Mi piace"

  2. orofiorentino ha detto:

    Davvero bellissimo petalo del passato, ricordo che non si cancella

    "Mi piace"

  3. lulasognatrice ha detto:

    Davvero dei versi bellissimi…

    "Mi piace"

  4. Rosemary3 ha detto:

    Uno splendido Petalo del Passato che rievoca immagini ancor vivide nell’anima…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...