Cristo risorto ( Cristo della Minerva )

Cristo
risorto reggi la croce
canna e spugna
tua tortura
domini

@ Orofiorentino

Bernando Cencio, canonico di San Pietro in Vaticano, Mario Scappucci, Pietro Paolo Castellano e Metello Vari commissionarono a Roma nel 1514 un Cristo risorto, da collocare nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva. L’artista lavorò alla statua con solerzia, ma una sgradevole venatura nera comparve proprio sul viso del Cristo, invalidando l’intera opera. Michelangelo mise mano a una seconda versione alla scadenza dei quattro anni previsti dal contratto, nel 1518, ma non fu soddisfatto del lavoro finito e si offrì di scolpire una terza versione. Ma il Vari non volle aspettare ulteriormente rischiando di non ottenere niente, accontentandosi dell’opera finita e chiedendo solo, come compensazione, il dono della prima versione non finita.La statua venne collocata in Basilica il 27 dicembre 1521.

Notizie dal web

Pubblicità

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in Le Petit Onze, post guidato. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Cristo risorto ( Cristo della Minerva )

  1. Rosemary3 ha detto:

    Un bellissimo petit onze descrittivo del Cristo di Michelangelo…
    Ros

    "Mi piace"

  2. jalesh ha detto:

    Un bellissimo Cristo della Minerva, ottima scelta accompagnato da un altrettanto bello Petit Onze descrittivo dell’opera ci Michelangelo. Complimenti

    "Mi piace"

  3. tinamannelli ha detto:

    Che opera meravigliosa come stupendo è il tuo Peti Onze. bravissima. Complimenti

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...