Suonata d’autore

Da un dipinto di Ruggero Di Giorgio

Un archetto, un leggero tocco…

l’aria a sfiorare,

lo scivolare su tese corde, nel delizio l’ascolto,

nell’accarezzo di note con delicato novizio

asciugando il tempo con soave armonia

negli accordi donati al respiro.

Violino… la sala di magico profuma,

la musica, l’accomodare nell’animo con eleganza,

tra gli spartiti in accompagno a porre…

l’accordatura

tutto così sublime… tenero incanto…

risonanza

nelle sinfonie orchestrate in composizione.

Socchiusi occhi guidano soffici movimenti,

si lasciano cullare dal dolce inebrio… l’esalto

tutto così eccelso, dal lieve suo strofinio

su quei fili d’argento rivestiti

lo spiegare con armoniche onde… il sonoro.

Suonata d’autore

di meravigliosa stesura l’esibizione

nel limbo inebriato … il suo vezzeggio

in vibrazione

d’un mondo esaltato nel candido ascolto

dell’acclamata sinfonia in fregio ricevuta.

Giovanni Monopoli

Copyright © poesie mie: Giovanni Monopoli

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Suonata d’autore

  1. jalesh ha detto:

    Da un bellissimo dipinto di Ruggero Di Giorgio hai tirato fuori dal tuo cuore dei versi stupendi che accarezzano l’anima. Sempre molto molto bravo complimenti.

    "Mi piace"

  2. 65luna ha detto:

    Veramente una bella poesia, chapeau! 65Luna

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...