Natale è… Acrostico

N atale è
A vere il cuore
T raboccante d’amore
A vervi tutti vicino mentre
L a neve cade leggera
E Lui arriva portando pace
Ma.Vi

 

Immagine giphy.com

Annunci
Pubblicato in Acrostico, Natale 2017, post guidato | 4 commenti

Coccarde!

Immagine | Pubblicato il di | 3 commenti

Speciali doni…

Silenziosamente
la neve
scende…

Come impalpabili petali
i fiocchi al suol
s’adagiano…

È un’armonia soave che
come nenia
s’accompagna ai cuori…

Attraverso i vetri
di una finestra
illuminata
lo scintillio
di mille colori
di un abete,
di speciali doni
adorno:
tenerezza e amore
per chi
si sente solo…

Regala l’immenso
nella notte santa
un pargoletto…

@ Rosemary3

Immagine in rete

Messaggio carpito dal proverbio armeno “Per fare un albero di Natale ci vogliono tre cose: gli ornamenti, l’albero e la fede nel futuro.

Pubblicato in Natale 2017, poesia | 3 commenti

Natale nel cuore

Senti la dolcezza nell’aria
senti la gioia del momento
non è l’albero colmo di luci
non è il presepe coi suoi pastori
che ti fanno sentire il Natale
ma è dentro di te quell’amore
quella malinconica tenerezza
che fa battere il tuo cuore
ritrovi chi ti ha lasciato
li senti a te vicino
questo è il Natale
rinascita continua del cuore
che aspetta la Sua venuta
Natale speranza di vita e pace
Ma.Vi

 

Immagine ForumSalute

Pubblicato in Natale 2017, poesia, post guidato | 6 commenti

Nascita

Le note di un’inno
accolto nel caldo
abbraccio, la gioia
di una nascita.
Nella trasparenza
arde la luce
di una candela,
faro di vita
scintilla di bontà.

oddonemarina – AgenSIR immagine

Pubblicato in poesia, Natale 2017 | 6 commenti

Haiku narrativi (La Bohème)

Quattro artisti
Nella soffitta stanno
Era Natale

Sono bohèmiens
Fame povertà freddo
Gli ostacoli

Rodolfo ama
La bellissima grisette
Di nome Mimì

Marcello ama
L’infedele Musetta
Furba civetta

Vita insieme
Gelosia e litigi
Li affliggono

Mimì sta male
Nella fredda soffitta
Sarebbe morta

Da separati
Marcello e Rodolfo
Si confidano

Pene d’amore
Amano le ragazze
Arriva Mimì

Nella soffitta
Dove Amore regnò
Mimì si spegne

(Jalesh)

Pubblicato in metrica giapponese, Natale 2017 | Contrassegnato | 6 commenti

Natale

N ovella
A rrechi
T ra
A ddobbi
L uci
E magìa

@ Rosemary3

asgoodasgold.org

Pubblicato in Acrostico, Natale 2017 | 5 commenti

Il lungo viaggio della speranza.

Sono tornata da un viaggio
un lungo viaggio
durato tanto tempo
forse anche troppo
ho incontrato tante difficoltà
che mi hanno messa a dura prova
ma con grande fermezza ne sono uscita
ho dovuto affrontare tempeste
che in egual modo sono riuscita
a mettermi in salvo
ho sopportato giorni di sofferenza
che mi hanno tolto la fame
ho subito tanto senza rendermi conto
che stavo viaggiando da sola
avevo il biglietto sempre con me
ma non avevo portato i bagagli
quelli li avevo lasciati a casa.
Mi ero imbattuta in un avventura
troppo grande con la consapevolezza
di poter cambiare la mia vita
avevo dei progetti delle aspettative
ma il viaggio più proseguiva e
più diventava difficile
mi stavo rendendo conto che prima o poi
sarebbe tutto finito il treno
si sarebbe fermato.
Di tempo ne è passato
è passato così velocemente
che mi sono persa tante fermate
ho lasciato sempre andare
rinunciando a volte tappe importanti
ma un giorno mi sono affacciata
al finestrino ho respirato la vita
in quel momento ho deciso di scendere
tornare a casa.
Il treno si è fermato
il viaggio si è interrotto
resta un bagaglio di esperienza
chissà forse un giorno ripartirò.

© Egyzia72

Pubblicato in Natale 2017, poesia | 6 commenti

Preghiera in Acrostico

Risultato immagine per foto preghiera davanti grotta betlemme

viverepositivo.com

P   resto ,   accorrete   sta   per   nascere   il
R   edentore,   nostro   Padre   e   Signore
E    cco   una   preghiera   a   Lui   rivolgiamo
G   esù   se
H   ai   di   noi   pietà
I   nsegnaci   a   rispettare   l’altro
E   se   vuoi   vederci   felici
R   endici   capaci   di   scegliere   il   bene,   che   il   tuo
A   more   ci   penetri   e   sconfigga   il   male   che   in  noi   è   ancorato.

A   breve   il   bue   e   l’asino   soffieranno   sul   Santo   bambino   per   riscaldarlo,   umilmente,   senza   prevaricazioni ,  seguendo   ciascuno   il   proprio   ritmo,   semplicemente,   con   naturale   devozione,   senza   litigarselo.  Testimonianza    di   come   insieme   si   possa   convivere,   in   pace,   serenamente.   Gli   uomini   dovrebbero   dal   loro   esempio   imparare.

Pubblicato in Acrostico, Natale 2017 | 7 commenti

Certezza

Certezza
di felicità fu missione
madre e Figlio
per il
mondo

Pubblicato in Natale 2017 | 6 commenti

La ghirlanda…. Katauta

le bacche rosse
sulla porta di casa
il Natale annunciano
Ma.Vi

 

Immagine MeteoWeb

Pubblicato in metrica giapponese, Natale 2017 | 5 commenti

Presepe vivente

Mi hanno vestito con un saio di iuta
un gilè di montone
scalzo e con un bastone.
Su per il prato mi hanno detto di andare
non so bene a che fare ma
dicono, che è qui il Natale!
Incontro a sorpresa il fornaio
con una cesta di belle pagnotte
dietro alle grotte c’è la Lucia
a lavare i panni, anche se è piena di malanni,
Guarda un po’ che bella sorpresa
c’è anche la Teresa che fila la lana
e poco distante il Carletto che pigro
rincorre il suo capretto.
Mi accosto vicino a tre signori
molto distinti, un poco abbronzati
mi chiedono se ho visto la stella
ma si, quella che brilla, la più bella.
Mi avvicino alla capanna e sento un vagito
un bimbo sereno con mamma e papà
che bella storia si sente di qua
il bue e l’asinello raccontano già
ancora una volta a chi passa di qua.

Chiara

 

Pubblicato in poesia, Natale 2017 | 13 commenti

Appagato pregherai

Letterina corri corri
in Lapponia sei attesa
desiderio si è acceso
nella vetrata luminosa.
Attendere dovrai nella
notte sacra, l’arrivo
son campanelli.
Un vocione sentirai
qualche scatola cadrà,
correre dovrai al camino
e ti avvicinerai.
Il desiderio troverai
appagato pregherai.

oddonemarina -Gif-animando-navidadchristmas-6

Pubblicato in poesia | 12 commenti

Anche il giorno di Natale

Scappato dalla confusione metropolitana della grande città, e dal pesante ed a volte anche macabro lavoro, l’ispettore di polizia criminale, Gervaso, si rifugia con la sua famiglia in un vecchio casolare appartenuto ai sui nonni sulle colline di Fiesole a pochi chilometri da Firenze per passare le Feste di Natale. Tutti attorno al desco, siamo alla viglia di Natale. Ottimo cibo naturale senza conservanti, presi nel centro biologico, la famigliola di Gervaso consuma la cena. Verso la mezzanotte davanti ad un imponente abete piantato proprio davanti al casolare tutti quanti infreddoliti ma contenti aprono i regali, felici i ragazzi e strafelice sua moglie per una collana di perle meravigliosa. Miagola Musetta davanti all’uscio contenta del suo collare rosso. La notte passa tranquilla nel silenzio e la serenità della sera prima. Alle prime luci del giorno, canta il gallo e Gervaso attento a tutti i rumori, sorride e si rigira dall’altra parte per proseguire a dormire. Pronti per la colazione abbondante tutti scendono in cucina, ma l’attento occhio di Gervaso nota tante perline giù per le scale che terminano sul davanzale della finestra, ma sbalordito vede anche tante gocce di sangue. Mio Dio, cosa può essere successo alla moglie?? Nulla perchè lei sorride e siede davanti ad una bella tazza di latte, ed allora le gocce di sangue, la collana di perle smembrata??’. Gervaso sconsolato capisce che il suo lavoro deve continuare anche in questo posto meraviglioso. Perlustra le stanze, senza destare panico, non riesce a capire tutti sono sani e salvi. Ma si desume che qualcuno abbia rubato la collana e poi la presenza del sangue un ferimento. Ma nessun sparo, nessun rumore, cosa può essere successo….??? Gervaso passa il giorno di Natale in un vero incubo, mentre gli altri ignari festeggiano tranquilli. Qualcuno manca all’appello…Musetta. Non la vedeva dalla sera precedente. Scende in cantina e trova sugli scalini impronte delle zampette sporche di sangue… e perline…Oh Oh!! Cosa mai sarà capitato alla micetta??? La trova satolla sdraiata davanti ad un vecchio camino con tutti i baffi sporchi di sangue e tante perline attorno. A Gervaso sfugge qualcosa, la gatta non si è fatta male, la collana l’ha presa Musetta e l’ha rotta, ma il sangue a chi appartiene??….
Deluso torna su raccogliendo tutte le perline della collana regalata a sua moglie la sera prima, senza però aver risolto il dilemma del sangue.
Quella notte non riesce a dormire, si gira e rigira nel letto finchè non sente nuovamente il gallo cantare, ma questa volta si alza e si affaccia al davanzale per schiarirsi le idee con un pò d’aria fresca. Con grande stupore nota una gazza che emette un vero e proprio canto, ma più un caratteristico cicaleccio aspro ed a tratti sgradevole all’orecchio umano. Sembra cercare il compagno o la compagna, perchè esteriormente non si può determinare il sesso, ma Gervaso capisce che sta cercando la sua metà.
La mente di Gervaso è abituata a costruire castelli in aria per arrivare alla soluzione del crimine, per cui sorseggiando un buon caffè….ricostruisce la scena del delitto.
La sera di Natale, sua moglie aveva lasciato la collana di perle sul tavolino vicino ad un davanzale della cucina e abitualmente per non subire i fumi del cammino si lasciano aperti gli scuretti….la mattina di Natale, la gazza, attratta dal luccichio delle perle tenta di afferrare la collana, Musetta pronta all’attacco non tanto per la collana ma per la preda ambita, afferra per la gola la gazza che stramazza per terra smembrando la collana. Musetta con in bocca il suo pasto scende giù in cantina e le perle continuano a scendere insieme alle gocce di sangue….divorata la gazza, Musetta ancora sporca di sangue e circondata dalla perline, si addormenta e Gervaso la trova la sera prima sazia e satolla…..Contento, Gervaso, anche questa volta di aver capito e risolto il tutto ritorna su per le scale pensando….Risolto un crimine anche in quel giorno di Natale….

Jalesh

Pubblicato in mini racconto, Natale 2017 | 12 commenti

Haiku

Risultato immagine per foto lupo mannaro

altosannio.it

Nel   plenilunio
urlo  terrificante
lupo   mannaro 

Isabella   Scotti   dicembre   2017

testo  :   copyright   legge   22   ottobre   1941   n°   633

Grazie  a  Marina  da   cui   ho   preso  spunto  dopo   aver  letto  la  sua  bellissima  composizione   ” La   forza   dell’  urlo ”

Pubblicato in metrica giapponese | Contrassegnato | 17 commenti

Venne

Venne

e fece la storia

tutta nuova daccapo

scoprendo l’

Io

Pubblicato in Le Petit Onze, Natale 2017 | 6 commenti

Aspettando Natale…

Aspettando il Natale, assaporate immagini e musica in tema…

@ Rosemary3

Pubblicato in Natale 2017, video | 6 commenti

Un giorno arriverà…

Non sono più bambina
ma continuo a scrivere
quella letterina
con le mie speranze
che aspettano ancora
resta lì sul tavolino
aspetta di essere letta
ci spero ancora
può sempre accadere
che la fantasia
si faccia realtà
Ma.Vi

Leggendo: “E se invece venisse per davvero ” di Dino Buzzati

Immagine savonanews.it

Pubblicato in Natale 2017, poesia, post guidato | 6 commenti

Suggestioni

Giochi di luci natalizie e tenerezza materna –  foto di   Andrea, mio figlio

Pubblicato in fotografia, Natale 2017 | 18 commenti

Sorpresa!!

Immagine | Pubblicato il di | 10 commenti

La forza dell’urlo

Scorrono i colori
tra insensati sentimenti
di sfumature arricciate.
La forza dell’urlo
nasce cosciente tra
disconnessioni di parole.
Liberarsi per poter
scardinare questa prigione
che schiaccia senza accusa.

oddonemarina – immagine Linkedln

Pubblicato in poesia | 17 commenti

Anima pura

Maria
anima pura e immacolata
madre per amore
il male
schiacci
Ma.Vi

Sono in ritardo ma ancora in tempo ad augurarvi una buona festa dell’Immacolata e che la Madre Celeste porti in ogni casa amore e serenità. Un abbraccio

Immagine Centro Culturale San Giorgio

Pubblicato in dedica, Le Petit Onze | 10 commenti

Maria Immacolata

MARIA IMMACOLATA

Senza macchia di peccato
nella tenerezza di Dio
con occhi pieni d’amore.

© Simona Scola

Pubblicato in fotografia, Natale 2017, poesia | 5 commenti

Keiryū

Nel caminetto acceso
ardono i ceppi illunimando
l’abete di doni colmo
Avvolgendo un caldo tepore
a giocar continua la neve

@ Rosemary3

Immagine rielaborata

Stile.it

Pubblicato in metrica giapponese, Natale 2017 | Contrassegnato | 5 commenti

Presepe

Pubblicato in fotografia, Natale 2017, post guidato | 10 commenti